Ozonoterapia

L’ozono è un gas caratterizzato da instabilità, non può dunque essere conservato ma prodotto al momento del suo impiego; è naturalmente presente all’interno dell’organismo degli esseri viventi ed esplica diverse funzioni fondamentali per la vita.
Oggi si impiega come mezzo terapeutico nella cura di diverse patologie dimostrando una buona efficacia clinica, inoltre non presenta interazioni farmacologiche né effetti secondari o collaterali.
L’ossigeno ozono terapia è una macroterapia a largo spettro, antinfiammatoria ed antinvecchiamento, con effetto antinfiammatorio, analgesico e rigenerativo locale e sistematico, agisce a livello delle articolazioni, dei muscolo e degli organi interni: cervello, cuore, rene polmone, visceri addominali, sistema vascolare.
Agisce in tutte le patologie croniche degenerative, riattiva il microcircolo in tutti gli organi ed apparati con maggiore cessione e migliore utilizzo di ossigeno e sostanze nutritive nei tessuti, riattiva il metabolismo cellulare.
L’ossigeno ozono terapia viene molto utilizzata con risultati eccellenti, nella terapia del dolore per le patologie dell’apparato Osteo-Articolare e Muscolo-Scheletrico, caratterizzate da spiccata sintomatologia dolorosa.
A livello sistematico riattiva il metabolismo cellulare e l’eliminazione delle sostanze tossiche prodotte nelle cellule. Esercita una potente azione antiossidante attivando le funzioni enzimatiche protettive endogene delle cellule contro i radicali liberi perché aumenta la trascrizione a livello del DNA degli enzimi protettivi contro i radicali liberi.
La sia somministrazione nell’organismo pur avendo un iniziale azione ossidante determina un iniziale e transitorio stress ossisativo, il potenziale redox del sangue e del plasma è costruito da più sistemi ad alta resa che cooperano tra di loro e sono efficaci nel contrastare l’iniziale azione ossidante dell’ozono che opera un vero e proprio 2pre-condizionamento da danno ossidativo”, le sue concentrazioni terapeutiche non accedono il potenziale antiossidante del sangue come ampiamente descritto nei lavori pubblicati nelle riviste scientifiche accreditate a livello internazionale.
Grazie a queste caratteristiche, a livello sistemico, è un valido aiuto nella prevenzione e nella terapia della cardiopatia ischemica, nella riabilitazione post-infartuate, nelle patologie cerebro-vascolari, nella prevenzione dell’ictus cerebrale, nell’insufficienza cardiaca, renale e respiratoria.

La riattivazione del microcircolo si accompagna all’aumento della deformabilità dei globuli rossi, all’incremento della produzione del 2,3 di-fosfoglicerato e della P50 standard, con relativo aumento della concentrazione dell’emoglobina ossigenata, il che comporta una migliore utilizzazione ed un maggior rilascio dell’ossigeno ai tessuti.
L’ossigeno ozonoterapia ha un potente effetto anti invecchiamento, aumenta la resistenza allo sforzo. Le cellule dell’organismo funzionano meglio e vivono più a lungo. Le sostanze infiammatorie vengono distrutte ed eliminate con le urine.
L’ozono è paragonabile al glucosio, sostanza indispensabile per la vita di ogni cellula, tessuto, organo e individuo vivente. In questo senso si può dire che l’ossigeno ozonoterapia ha una funzione protettiva multiorgano.
Per la sua azione sul microcircolo è utile anche nella maculopatia degenerativa della retina, nella cefalea a grappolo e vasomotoria. Ha azione anti invecchiamento (Anti-Age) aumenta la resistenza allo sforzo. La terapia è indicata nelle arteriopatie periferiche degli arti inferiori, per il suo effetto positivo sulle condizioni di insufficiente apporto di 02, nelle arteriopatie obliteranti caratterizzate da claudicatio intermittens, con dolore, cianosi e gravi alterazioni trofiche. L’ossigeno ozono terapia è curativa ed estremamente efficace nell’artrosi della colonna vertebrale, nell’ernia del disco vertebrale, nell’artrosi dell’ articolazione del ginocchio, delle spalle, delle mani e dei piedi. L’ossigeno ozono terapia interrompe il circolo vizioso caratterizzato da: alterazione morfologica, dolore, contrattura muscolare antalgica, rigidità articolari, deficit funzionale. Nella ernie del disco e protrusione, lombare e cervicale, la risposta è una rapida regressione della sintomatologia del dolore, rispetto ad altri metodi tradizionali e con la chirurgia i vantaggi sono in particolare l’assenza di effetti collaterali e risultati molto elevati in breve tempo. Questa procedura è stata validata nel corso della Consensus Conference dell’Istituto Superiore di Sanità nel novembre 2006. Raggiunge un buon risultato nel 85-90% delle malattie ed è approvato dal SSN in Lombardia, Campania e altre regioni.

TOSSICITÀ ED EFFETTI COLLATERALI DELL’OSSIGENO

Se questa terapia è ben fatta, non esistono importanti effetti collaterali; inoltre non causa alcun tipo di reazione allergica. Nel corso dell’ultimo anno, nonostante l’importante incremento dell’uso di questa terapia, esso non registra alcun effetto collaterale o indesiderato, e confirma la sua assenza di rischi.

DERMATOLOGIA ESTETICA:

Lipodistrofia (Cellulite) Rivitalizzazione Facciale tramite riattivazione del microcircolo (Rughe) – Acne Foruncolosi.

APPLICAZIONI:

Artrosi della Colonna Vertebrale
Artrosi del Ginocchio
Artrosi della Spalla
Epicondilite
Ernia del disco
Cefalea tensiva
Cefalea vasomotoria
Acne
Cellulite (Lipodistrofia)
Foruncolosi
Rughe.