Plexr

Questo strumento totalmente wireless è estremamente maneggevole, ergonomico e performante e nasce dalla necessità di intervenire su patologie dove risulta difficoltoso l’utilizzo di altri strumenti come il Laser o il Radiobisturi. Il Plexr utilizza il quarto stato della materia: il Plasma. I tessuti trattati “Sublimano” evitando così di comunicare alle zone circostanti quantità di calore indesiderate. Il plexr è un laser al plasma di ultimissima generazione e utilizza per compiere la sua azione la IONIZZAZIONE DEI GAS dell’aria. La sua peculiarità è quella di riuscire a scomporre le materia ( i tessuti interessati ) dissociandola nei suoi costituenti elementari : gli atomi. Attraverso questa tecnica si è in grado di risolvere parecchie condizioni di inestetismi senza dover necessariamente ricorrere a metodiche invasive quali la chirurgia o i laser tradizionali ablativi o il radio bisturi. Il plasma rappresenta il quarto stato della materia e lo possiamo visualizzare nella vita quotidiana durante la presenza di fenomeni atmosferici come temporali quali i FULMINI. Il vantaggio dell’utilizzo del Plexr è quello di determinare un’azione selettiva sul tessuto interessato senza danneggiare in alcun modo sia i tessuti vicini che quelli sottostanti.

Punti di Forza

Principio di funzionamento: il plasma Dispositivo totalmente wireless, pratico ed ergonomico Set di tre manipoli con tre differenti potenze Emissione costante del segnale in uscita, calibrato e regolato per non danneggiare il sottocutaneo (metodica non invasiva) Nessuna dispersione di corrente verso il paziente Innovativo sistema di carica senza fili con controllo automatizzato del livello della batteria.

Applicazioni

  • Blefaroplastica
  • Lifting del viso e del collo
  • Lifting della cute in eccesso degli arti superiori ed addome
  • Onfalolifting (lifting regione ombelicale)
  • Smagliature
  • Trattamento non farmacologico dell’Acne
  • Cicatrici post-acneiche
  • Cicatrici e cheloidi
  • Discromie della cute (macchie, lentigo solari)
  • Cheratosi seborroiche
  • Verruche
  • Fibromi
  • Xantelasmi.

Blefaroplastica non chirurgica

Questa tecnica, come dice il nome, non ricorre al bisturi o al laser per rimuovere la cute in eccesso delle palpebre. Si opera intervenendo mediante piccoli spot, ciascuno di 500 micron di diametro, distanziati fra loro per consentire minor formazione di croste e quindi un recupero in tempi brevi. Le piccole crosticine cadranno dopo circa 10 giorni ed esiterà un eritema che scomparirà in circa due/ tre mesi. Le sedute si effettuano a distanza di 30/40 giorni per un totale di circa tre/quattro a seconda del caso.

Ideale per:

  • Liftare
  • Ringiovanire
  • Biostimolare
  • Rimodellare.

Cerfificazioni
Dispositivo Medico CE 0434 (Classe IIb)

Tecniche operatorie:

  • Tecnica Puntiforme
  • Tecnica Spray.

Tecnica Puntiforme

Si utilizza quando si vuole determinare una contrazione del derma per ridurre una lassità, e quindi si genereranno una serie di punti di sublimazione della pelle disegnando delle colonne puntiformi. La cosa importante è che , per ottenere l’obiettivo desiderato, le colonne dovranno essere eseguite sfalsate tra di loro al 50% alternate, cosicchè si riuscirà ad ottenere la contrazione della pelle e quindi la riduzione della superficie eccedente o lassa.

Viene quindi utilizzata per:

  • Blefaroplastica superiore ed inferiore (unicamente se non presente la condizione di ptosi del
  • grasso retro-orbitario superiore od inferiore)
  • Smagliature
  • Cicatrici acneiche
  • Acne attive.

Tecnica spry

(emissione dell’impulso in continuo tipo gomma da cancellare) si esegue invece per la risoluzione di inestetismi come:

  • Macchie solari (superficiali )
  • Asportazione di cheratosi seborroiche
  • Asportazione di fibromi piani o penduncolati.

Risultati

Il risultato di ogni trattamento sarà quello di una sublimazione dello strato di superficie epidermico, per cui la pelle assumerà un colorito per qualche mese di tipo “ roseo “ si dovrà proteggere la zona con crema con filtro di protezione solare di indubbia efficacia al fine di scongiurare la possibilità di fenomeni di successive iperpigmentazioni (è consigliato l’utilizzo di crema BIONIKE DEFENCE COLOR spf 15) e di disinfettare la parte unicamente con citrosil verde.

Costi

Il costo di ogni singola seduta varia da 80 a 200 euro, dipende dal tipo di intervento che occorre fare.